Logo FC Ascona
campi
 
Storia Fondazione
Com'è nata l'idea di una società calcistica ad Ascona  
Forse non tutti sanno che già nel 1920, quindi oltre mezzo secolo prima della fondazione dell'attuale FC Ascona, nel borgo già muoveva i suoi passi una squadra di calcio, regolarmente iscritta alla FTC, nominata Ascona Football Club.

Scioltasi questa prima essenza di esperienza calcistica asconese, nuovamente nel 1933 fu iscrìtta alla federazione cantonale una compagine che rappresentava gii Asconesì Giovani Calciatori, che disputava le proprie partite su un campo in zona Saleggi, proprietà patriziale, che qualche anno più tardi sarebbe stato adibito ad Aerodromo.

Altro tentativo di installare lo sport del "pallone" ad Ascona, fu fatto nel 1947 da un gruppo di giovani del borgo, che venne però "stoppato" in seguito ad una riunione tenutasi con le autorità politiche del tempo, dopo che la squadra aveva già disputato una dozzina di partite amichevoli ed ottenuto ottimi risultati.

Ed ecco il tentativo andato a buon fine durante la stagione 1972/73. Il fatto che anche un importante Comune come Ascona potesse essere rappresentato da una società calcistica, quando situazioni ben più difficili a livello logistico (campi) e numero di interessali in numerosissimi altri luoghi del cantone erano già state risolte, diede le energie necessarie ad un volenteroso gruppo di giovani residenti e di giovani lavoratori immigrati italiani. L'impresa non fu facile, soprattutto per trovare chi si occupasse della conduzione della società. Dopo lunghe ricerche si constituí il primo comitato.

Si realizzò così il progetto Football Club Ascona.
Libro 35 anni FC Ascona
Lo sapevate . . . ?  
FC Ascona 1929 Una foto ricordo della squadra asconese di calcio scattata nel 1929
in occasione di una gara contro il Tenero: La maglia dei giocatori era rossa.

Da sinistra a destra, in piedi:
Gaspare Vacchini, Carlo Poncini, Giuseppe Carmine,Enrico Cavadini, Michele Sasselli, Giuseppe Gazzaroli, E. Maggetti, Alessandro Scaglia, Martino Perucchini, Luigi Antognini (che era il presidente).

Accosciati, da sinistra a destra:
Sereno Cattomio, Giuseppe Galletti, Riccardo Allidi (capitano) e Giovanni Rizzi

(Poto messa a disposizione dall'ex giocatore Riccardo Àllidi)